MeravigliOZamente  -  XIII EDIZIONE

MeravigliOZamente - XIII edizione del Festivalguer

 

Cagliari ed Alghero unite dal filo giallo del mago di Oz.

Rassegna allestita da Expopteatro e sostenuta dal Comune di Alghero, Fondazione Meta, l'Assessorato regionale al Turismo e Fondazione Banco di Sardegna, ispirata per l'edizione 2016 al mondo fantastico del mago di Oz.

 

Un viaggio alla scoperta del variegato modo performativo, sospeso tra teatro, danza e musica ma anche circo e arti figurative.

Sedici appuntamenti preparati da MeravigliOzamente tra la città catalana ed il capoluogo, in un periodo che abbraccia marzo ed aprile 2016.

Spettacoli:

Bandabardò in concerto

28 MARZO - ore 16.00 Piazza Sulis ALGHERO

Enrico "Enriquez"Greppi (cantante, chitarrista, fondatore ed ideologo della banda, autore dei testi e di gran parte delle musiche) - Alessandro M. "Finaz" Finazzo (chitarrista virtuoso) -  Andrea "Orla" Orlandi (chitarrista abbellitore) - Marco "Don" Bachi (contrabbassista) -  Alessandro Nutini (batterista)

Con i suoi oltre 1000 concerti e 22 anni di attività la Bandabardò può dirsi a buon diritto una delle band live più vitali in Italia.

I loro concerti sono feste straripanti d'affetto: il pubblico vi partecipa numerosissimo, cantando infaticabile ogni canzone, duettando continuamente con gli artisti sul palco, senza perdersi un solo verso, in uno scambio d'intesa che non smette mai di sorprendere.

CHE FINE HA  FATTO DOROTHY GALE 

1 APRILE - ore 11.00 Mercato del Pesce ALGHERO

Silvia Gribaudi - musiche di Giuseppe Verdi, Iggy Pop, Mauro Fiorin

 

Un modo ironico per ripensare a Dorothy Gale. In un luogo della città il pubblico va a ritrovare Dorothy riconoscibile solo dalle scarpine ma trasformata dal tempo, con una Dorothy moderna che mostra i segni dell'età.

OZ - Little  Travel Puppets Theatre 

1 e 2 APRILE - ore 18.00 Centro Storico  ALGHERO

regia  Andrea Bartolomeo - carretto Adriano Balsamà e Ilaria Ambrosino  - burattini, marionetta e pupazzo pirotecnico Massimo Piunti e Silvia Di Gregorio - in scena Anna Rita Gullaci, Annarita Colucci, Pamela Vicari e Andrea Bartolomeo - produzione Mascarò

 

Un carretto colorato che avanza lentamente tirato da personaggi clowneschi, strampalati e poetici, si apre e si trasforma.  E' un teatrino di burattini, un palcoscenico viaggiante... e nasconde mille sorprese. Il mondo di Oz riscoperto attraverso personaggi interpretati da performer diversi per stile e tecniche utilizzate.

OTTO STORIE POCO STANDARD  

15 APRILE - ore 21.00 Jazzino Via Carloforte, 76 CAGLIARI

Egum Teatro - voce Monica Demuru - contrabbasso e voce Raffaele Pareti - batteria, percussioni e voce Alessandro Marzitesto - regia Annalisa Bianco

 

Monica Demuru, Raffaele Pareti e Alessandro Marzitesto, con la regia di Annalisa Bianco, immaginano, nella estrema semplicità di voce, contrabbasso e batteria, la storia non lineare e personale, affascinante di alcuni standard.

Da Over the Rainbow e Georgia On My Mind e My Favorite Things e Nature Boy. Un racconto fatto di suoni e parole a partire dal libro del musicologo Luca Bragalini.

IL GIARDINO  SEGRETO DI OZ  

17 APRILE - ore 17.30 Giardini Pubblici G. Manno ALGHERO

a cura di Spazio T - Sara Barozzino e Nicola Virdis (atuttotondo - SS) - Andrea d'Ascanio (phango - SS) - popup e allestimenti di

Elena Muresu, Chiara Marongiu e Paola Moretti - costumi di Fabio Loi

 

In collaborazione con Bio & Equo di Alghero lo Spazio - T propone degli appuntamenti per le famiglie, con giochi e racconti ispirati al "Meraviglioso Mago di Oz".Chiara Murru e Maurizio Pulina insieme ad altri amici guideranno bambini (e non solo) in un piccolo viaggio a quello di Dorothy alla ricerca di Oz, all'interno dei Giardini Manno di Alghero.

MEZZO TORO

22 APRILE  -  ore 21.00 Jazzino Via Carloforte, 76 CAGLIARI

in scena Felice Montervino - diretto da Tiziana Troja - costumi e scenografie Filippo Grandulli e Daniele Coppi - luci Michela Sale Musio e Luca Carta

 

Io sono il purificartore, l'epuratore, il detergente, colui che pulisce dove c'è del marcio, il santo... Il potere conferitomi è pari al potere di un governatore di stato, delle forze dell'ordine, di un magistrato, io sono il giudice estremo, il boia...  Io sono l'arbitro. Io sono il capo dei servizi segreti. Io sono l'unico al mondo. Io eseguo ordini. Ma ho sempre avuto una certa elasticità per muovermi seguendo e compiacendo la mia natura. Loro mandano, io ricevo. Come fare lo decido io. Come e quando. Questa è la mia ricompensa per il mio silenzio, per la mia fedeltà, per quel tornaconto silenzioso che fa comodo a tutti.Quel compromesso che accontenta le parti. Tutti. Mai una delusione, mai... 

C+C+C  (Cuore - Coraggio - Cevrello)         -       OZ

22 e 23 APRILE - dalle ore 17.30 Centro Storico ALGHERO

PERFORMANCE URBANE idea e regia di Chiara Murru (Spazio - T) - costumi di Luisella Conti - popup e allestimenti di Elena Muresu, Chiara Marongiu e Paola Moretti - con Fulvio Accogli, Roberto Biliardi, Maria Antonietta Caria, Luisella Conti, Guilia Izza, Elena Muresu, Maurizio Pulina, Francesca Sanna e Chiara Murru

 

Il viaggio intrapreso da Dorothy ne "Il meraviglioso Mago di Oz" è un viaggio che solo chi si è perso può compiere. E' la storia di un ritorno a casa sospeso nel tempo e nello spazio. E' un percorso che si potrebbe definire "psichedelico" inteso come "manifestazione dell'anima" e "allargamento della coscienza" per ritornare. Smarriti ci si ritrova (diversi). La città si trasforma in "Oz" e lo fa attraverso i suoi abitanti. Oz è nascosto da qualche parte... Nessuno sa realmente che aspetto ha, ma la sua presenza rassicura il suo popolo che tranquillo anima le vie della città. 

ATELIER

19-20-21-22-23 APRILE dalle ore 18.00  Torre San Giovanni ALGHERO

a cura di MUTA IMAGO - Atelier preparatorio alla preformance site specific SCARPETTE ROSSE.

L'invito a partecipare è rivolto a tutte le donne di Alghero che vorranno aiutare, con i loro oggetti e i loro ricordi, al lavoro del processo creativo di Muta Imago.

SCARPETTE ROSSE

24 APRILE - dalle ore 18.00  Torre di San Giovanni ALGHERO

a cura di MUTA IMAGO - ideazione di Claudia Sorace, Riccardo Fazi - video Maria Elena Fusacchia - suono Riccardo Fazi

 

 Nel suo peregrinare nel paese di Oz Dorothy indossa sempre le sue scarpette rosse. Diventano presto il suo elemento di distinzione, prima ancora che scopra che si tratta di scarpette magiche, grazie alle quali potrà tornare a casa. Le scarpette verranno dimenticate una volta che Dorothy avrà appreso quello che doveva apprendere, una volta che il suo viaggio avrà ottenuto il suo effetto e la bambina sarà diventata la ragazza che doveva diventare. Csoa succederebbe a Dorothy se ormai grande, forse perfino anziana, cercasse di indossare di nuovo le sue scarpette rosse? Che movimenti farebbe il suo piede cercando di entrare in quella forma del tempo passato?

 

MERAVIGLIOSAMENTE OZ

29 APRILE - ore 21.00  Jazzino Via Carloforte, 76 CAGLIARI

reading/performance - Chiara Murru - live set Frantziscu Medda Arrogalla - testo originale di Andrej Longo

 

Il viaggio di Dorothy, la bambina protagonista del famoso libro "Il Mago di Oz", viene riadattato dallo scrittore Andrej Longo e ambientato in una terra che ricorda la Sardegna. Dorothy è una bambina curiosa che vive in una tranquilla isoletta, l'isola delle Capre, insieme agli amatissimi zii e al simpatico Toto, un cagnolino bianco con il muso nero. La curiosdità, però, a volte, fa intraprendere cose un po' troppo audaci. Ed è per questo che Dorothy si mette nei guai, finendo nel pieno di una tewmpesta che la trasporta lontano, in una terra sconosciuta, piena di alberi e di verde.

ATTENDS, ATTENDS, ATTENDS... (pour mon père)

5 MAGGIO - ore 21.00 Auditorium del Conservatorio P.L. DA Palestrina CAGLIARI

testo, regia, coreografia Jan Fabre - musica Tom Tiest - drammaturgia Miet Martens - con Cèdric Charron - video Gertijan Biasino - luci Jan Fabre, Geert Van der Auwera

 

Jan Fabre crea lavori che evocano immagini potenti, disturbanti, di profonda bellezza e inquietudine. In Attends, attends, attends... (pour mon père), il palcoscenico diventa metafora di un luogo indefinito in cui si traspone un emozionante rituale d'addio di un figlio per il parde.

L'azione si svolge attraverso la straordinaria interpretazione del performer Cédric Charrarron. Jan Fabre ha plasmato per lui un assolo tra i più intensi mai visti per forza e potenza evocativca, per poesia, e capacità di caturare in ogni senso il pubblico, conducendolo in un viaggio spirituale ed emotivo.

Cagliari and Alghero united by the yellow wire of the Wizard of Oz.

 

MeravigliOZamente, the show set in the thirteenth edition of Festivalguer, staged by Expopteatro and supported by the city of Alghero , Meta Foundation , the Regional Department of Tourism and Fondazione Banco di Sardegna , inspired by the 2016 edition of the fantasy world of Oz .
They will be sixteen in all, prepared by MeravigliOzamente appointments and will be coated between the Catalan city and the capital , in a period spanning March and April .
And the yellow wire MeravigliOzamente will consist of the top names of the national and international art scene , for a journey to discover the varied performative way , suspended between theater, dance and music but also circus and visual arts .

Festivalguer è una manifestazione organizzata da

FOLLOW US HERE: 

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Instagram rotonda nera
  • YouTube rotonda nera